Superbonus 110, interventi trainanti e trainati, quali sono e come accedere alla detrazione.

Nella misura del superbonus 110 si distinguono interventi trainanti ed interventi trainati, che sono regolamentati dalla normativa.

Il Superbonus 110% è un incentivo il cui scopo è promuovere la riqualificazione energetica di edifici, ed a tal fine presenta interventi trainanti ed interventi trainati.

Come suggerito dai termini, gli interventi trainati non possono accedere alla detrazione se non eseguiti congiuntamente ad un intervento trainante.

La definizione ed i requisiti necessari di questi interventi sono regolamentati dalla normativa stessa.

Superbonus 110: Interventi trainanti

Tra gli interventi trainanti, in grado cioè di “portarsi dietro” nella detrazione anche altri interventi accessori, vi sono:

  • l’isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali o inclinate che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda, compresa la coibentazione del tetto.
  • gli interventi sulle parti comuni per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale;
  • gli interventi sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti, che dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti.

Superbonus 110: Interventi trainati

La progettazione di uno o più interventi descritti nel paragrafo precente come “trainanti” da diritto ad usufruire della detrazione anche per uno o più interventi trainati, tra i quali vi sono:

  • abbattimento di barriere architettoniche
  • l’efficientamento energetico delle unità immobiliari che compongono il condominio;
  • l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari;
  • l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti
  • l’installazione colonnine per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
  • l’installazione di impianti solari fotovoltaici.

Quando questi interventi danno diritto alla detrazione?

Affinché gli interventi descritti, trainanti e trainaiti, siano agevolabili attraverso la detrazione o lo sconto in fattura previsti dal Superbonus 110, essi devono garantire un doppio salto di classe energetica dell’edificio.

A verificare l’effittivo efficientamento sarà l’APE, attestato di prestazione energetica, redatto da un tecnico abilitato prima e dopo gli interventi.

Altro requisito per accedere al bonus è che l’edificio interessato dagli interventi abbia, funzionante o meno, un impianto di riscaldamento.

Quando tra gli interventi trainanti viene effettuato l’isolamento termico la normativa prevede inoltre che che vengano utilizzati esclusivamente materiali che rispettino i criteri ambientali stabiliti dal Ministero dell’Ambiente, pena l’esclusione dall’agevolazione.

Hai intenzione di approfittare del Superbonus per risparmiare sui lavori e sulla bolletta?

Risen è altamente specializzata nell’efficientamento energetico e può supportarti in tutte le fasi dell’acquisizione del Superbonus 110%, dalla progettazione alla posa in opera, compresi gli adempimenti documentali.

Contattaci ora compilando il form sottostante per avere una prima consulenza gratis e senza impegno.


    Un commento su “Superbonus 110, interventi trainanti e trainati, quali sono e come accedere alla detrazione.”

    Lascia un commento